Roma città eterna e dalle mille sorprese, sembra essere ferma nel tempo tra quadri storici e punti focali dove perdersi. Ma dove fare jogging a Roma e quali sono i posti migliori?

Dove correre a Roma, i punti focali

La città eterna non è solo capitale di moda e turismo, bensì anche per il running viste le tantissime piste di atletica e parchi che sono dedicate a chi vuole allenarsi. Che siano runner residenti oppure turisti che al mattino fresco vogliono godere dell’aria della capitale romana, vediamo insieme tutti i punti dove poter andare a correre in sicurezza e con uno scenario storico da favola.

In pochi lo sanno ma questa città possiede moltissimi luoghi dove poter correre con una vista panoramica e storica di grande livello. Roma si divide in tre aree principali ovvero Roma Nord – Roma Sud e Roma Centro.

Che sia al mattino presto oppure alla sera, i runner in questo luogo possono godere di molteplici differenti punti per nutrire la mente e il corpo:

  • Lungotevere

Alcuni professionisti della corsa segnalano un luogo romano molto in voga che è la pista ciclabile Lungotevere che attraversa tutta la città e si raggiunge direttamente dai vari punti della capitale. Non si accede in auto e ha una partenza che va da Saxa Rubra sino a Ponte Milvio: nasce prettamente per le bici ma se si mantiene la destra e si rispettano le distanze con i ciclisti si può percorrere anche correndo. Una lunghezza pari a 34,8 chilometri ed è il luogo perfetto per ogni allenamento anche in vista di una maratona.

  • Villa Doria Pamphilj

Collocata in Roma Ovest ci sono ben 184 ettari di parco che lo fanno diventare il secondo per grandezza in città. Lo si trova nel quartiere Gianicolese ed è il classico parco dove poter correre in totale sicurezza cambiando percorso ogni giorno: ci si allena anche grazie alle scale. Ma c’è di più, infatti in alcune entrate sono previste strutture per lo jogging dove lasciare le borse dentro un box e farsi la doccia dopo aver corso.

  • Villa Ada

Il laghetto di Villa Ada è scenario per film e passeggiate, ma anche i runner potranno godere della sua bellezza in quanto diventata meta anche per i runner più o meno allenati. Si può fare il giro del parco e quello del lago che completo arriva a circa 8km, ma ci si può allargare anche sulla strada sterrata per una allenamento che prevede anche le lunghe distanze.

  • Parco degli Acquedotti

Zona Roma Sud con 240 ettari di Parco e il suo nome viene dato per la presenza dei 7 acquedotti romani che davano rifornimento alla città. È un percorso circolare molto suggestivo e storico, ideale per qualsiasi allenamento.

  • Villa Borghese

Non ha bisogno di presentazioni ed è uno dei parchi a Roma più conosciuti. Un vero concentrato di arte e bellezza tra verde – statue e fontane. Per correre il terreno è asfaltato ma immerso nella natura più selvaggia, poi a Piazza di Siena è ideale per fare delle andature differenti. Il consiglio? Andare a correre al tramonto per uno scenario bellissimo.

  • Villa Gori

Qui si trova un parco che ha circa 25 ettari all’interno del parco della Rimembranza. Qui i runner vengono per le salite ripide di 100 metri e per i viali utilizzati ai tempi da Mennea per l’allenamento. Ci sono vari percorsi e possibilità per gli stili differenti di chi lo fa per allenarsi o chi per mestiere.

  • Parco Urbano del Pineto

Questo parco vanta 240 ettari con all’interno un piccolo posto dove trovare anche gli attrezzi da palestra che vengono utilizzati da tutti. Un percorso di circa 2,9 chilometri, molto suggestivo.