Quarto Burger&Drink. E io che volevo diventare vegetariana…

quarto1Ormai è chiaro. Il cibo è moda. Con le sue collezioni stagionali, con i suoi must have, con le sue rivisitazioni.

Con le sue pennette alla vodka fatte sfumare per far posto alle patatine San Cavlo Cvacco con uovo di quaglia al tegamino, pancetta e sesamo in gvani.  Così, quello che pochi anni fa chiamavamo semplicemente “paninoteca”, ora è “hamburger gourmet”.

E il Dio delle vacche grasse e della taglia 46 benedica questo trend e, soprattutto, Quarto Burger&Drink con i suoi panini.

quarto2Di hamburgerie a Roma ce ne sono tante e continuano a saltar fuori come i rutti post birra. Ma, per me, Quarto rimane uno dei migliori.

Il locale non è molto grande, tutto di marmo bianco con qualche guizzo di rosso qua e là e articoli di giornale a sostituire la carta da parati. Possiamo tranquillamente dire che è caldo come un ghiacciolo nelle mutande di inverno. Però prepara dei panini da farti dimenticare il bon ton e scagliare il più lontano possibile forchetta e coltello per gustarteli fino ai gomiti senza distinzioni, da quelli classici a quelli più sfiziosi come l’hamburger con salsa alla carbonara.

La lista è lunga e bisogna dire che sceglierne uno è difficile quanto contare i nei di Bruno Vespa. Comunque, appena ti siedi ti portano subito un cestello di chips fatte in casa… altra moda questa che abolirei subito perchè trovarle non bisunte è moooolto complicato.Meglio le sane e salate patatine fritte in stick. Queste di Quarto erano buone, peccato che anche loro avessero fatto un bel bagno rinvigorente nell’olio senza essersi date manco n’asciugatina.

Tra gli antipasti gli sfilacci di pollo fritto son troppo goduriosi. Grazie alla frittura perfetta risultano croccanti e per nulla pesanti.

quarto4 Sul fronte dei panini sono voluta andare sul classico e ho provato il cheeseburger. Beh, che dire…da urlo. Il pane poi era un sogno con Leonardo Di Caprio che sfanculava Rose per fidarsi di me. Tutto perfetto ed equilibrato, dalla cottura al gusto.

Quindi, se vi piace sporcarvi le mani, se amate la ciccia pesante e non vi spaventa fare un buco in più alla cintura, Quarto è il posto che fa per voi.


libri che parlano di roma

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *