Dove trovare i migliori supplì di Roma

I migliori supplì di Roma (2015)

Tutti sanno che lo street food, ovvero il cibo da strada, più amato di Roma è il supplì. Sebbene la pizza al taglio sembri dominare la scena (la troviamo ad ogni angolo di strada), l’amore più sincero e incondizionato del romano è riservato alla buonissima palletta di riso classica (anche se oggi possiamo scegliere tra un’infinità di varianti, tra le quali le quotatissime varianti  romanesche cacio e pepe e amatricana).

Classifica dei migliori supplì (ordine sparso)

  1. Le foto dei supplì qui sotto sono sempre relative a quelli che vi descriviamo
  2. Cliccate sui singoli nomi per leggere la nostra recensione dettagliata

Dove mangiare i migliori supplì di Roma: SisiniRe di Roma Pizza (Casa del Supplì)
Quartiere: San Giovanni – Indirizzo: Piazza Re di Roma 19
Non è certo una new-entry questa pizzeria/friggitoria di piazza Re di Roma, che rimane nel cuore di tantissimi amanti del supplì: caldo, sugoso e robusto! Assicuratevi di mangiarli quando arriva la teglia calda, impresa non difficile dato che lavorano tantissimo, e date un assaggio anche alle altre fritture, magari alle patatine tagliate a rondelle sottili.

 

00100 PizzaDove mangiare i migliori supplì di Roma: 00100 Pizza
Quartiere: Testaccio – Indirizzo: via Giovanni Branca, 88
Questo “buco” di Testaccio è diventato famoso ovunque grazie al suo Trapizzino, e ha aperto anche a Ponte Milvio. Il suo supplì è new school, ovvero riempito con gusti innovativi e molto buoni. Oltre al gusto amatriciana, ortolano, con pollo al curry, al pesto,  qui c’è quello (molto buono) con porchetta e insaporito con vino dei Castelli.

 

Dove mangiare i migliori supplì di Roma: FranchiFranchi
Quartiere: Prati – Indirizzo: via Cola di Rienzo, 200
Noi lo chiamiamo il “supplì della nonna”, perchè questa è l’atmosfera che ci suggerisce questa grande gastronomia di Prati, un tempo famosa proprio grazie ai suoi supplì. Oggi è meno quotata, ma semplicemente per una questione di mode. Assaggiate e scoprirete un gusto tradizionale che forse manca ai pur bravissimi competitors (forse la noce moscata?).

Dove mangiare i migliori supplì di Roma: SupplizioSupplizio
Quartiere: centro storico – Indirizzo: via dei Banchi Vecchi, 143
Anche questa attività è nuovissima, aperta dallo chef Arcangelo Dandini che ha deciso di servire i suoi supplì (ma anche crocchette e crema fritta con pecorino) anche in questo locale apposito oltre che nel suo ristorante. Qui nel condimento ci sono le rigaglie di pollo, in ossequio alla tradizione più antica, ma attenti a quanto spendete!

 

Dove mangiare i migliori supplì di Roma: PizzariumPizzarium
Quartiere: Trionfale – Indirizzo: via della Meloria, 43
Il nome di Gabriele Bonci l’ha fatta da padrone nella fase del “rinascimento dello street food romano”. Pizzarium è quasi un tempio (e costa come una gioielleria) della pizza al taglio, ma anche i suoi supplì sono apprezzatissimi dagli intenditori, tanto da farlo primeggiare in molte classifiche.

 

Dove mangiare i migliori supplì di Roma: Pizza del TeatroPizza del Teatro
Quartiere: centro storico – Indirizzo: via San Simone
Vi suggeriamo questo posto di recente apertura (dalle parti di via dei Coronari) per provare il “supplì al forno”. Sia chiaro, è molto diverso da quello a cui siete abituati ma se vi piace sperimentare è molto buono, molto grande (e anche abbastanza costoso) in versione “bianca” o “rossa”.

 

Dove mangiare i migliori supplì di Roma: FreeTTOFreeTTO
Quartiere: Sallustiano – Indirizzo: via Silvio Spaventa, 20
I supplì non sono il loro cavallo di battaglia: qui friggono di tutto! Ma è tutto buono, l’ambiente carino e c’è molta attenzione verso l’olio e gli ingredienti usati, quindi scordatevi le friggitorie super unte di un tempo. Molto buone anche le polpettine di melanzane e le pizzette.

 

Questa classifica dei migliori supplì di Roma 2015 non vuole e non può essere esaustiva, ma con questi andate a colpo sicuro. Consigliamo anche quelli della pizzeria Gatta Mangiona a Monteverde (ma si mangiano al tavolo quindi non è propriamente street food),  o del take away Rosticcerì (Testaccio e Piazza Navona) che non abbiamo ancora provato ma che stanno ottenendo ottimi riscontri.

Manca il vostro rosticcere preferito? Correte ad aggiungerlo qui sotto nei commenti!

Se oltre al supplì siete amanti di tutto lo street food in generale, non mancate di leggere la nostra Guida allo Street Food di Roma

Photo cover credits: Manuela Zangara


libri che parlano di roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *